Il cibo con la faccia

Ho esitato a lungo prima di scrivere qualcosa sulla psicosi collettiva che ha colpito tutta l'Europa a causa dei batteri E.coli. Non voglio nemmeno spendere troppe parole per stigmatizzare la totale incapacita di reagire delle autorità preposte e la fantasiosa disinformazione da parte dei media. Sono stati prima indicati i cetrioli come vettori dell'infezione, poi la verdura in generale, poi la carne cruda, ieri si sospettava un azione terrorista, oggi si dava la colpa alle centrali a biogas e pochi minuti fa sono stati indicati i germogli di soia come colpevoli.
Chi sarà il prossimo presunto colpevole? Il lupo? La migrazione delle cicogne? Gli hooligans del calcio? Il file-sharing illegale? I vulcani islandesi?
Vi dico solo una cosa. Quando acquistate il cibo guardatelo bene. Poi guardate chi ve l'ha venduto. Se chi ve l'ha venduto è colui che l'ha prodotto guardatelo bene negli occhi. Solo allora capirete se potete fidarvi o no.
Buon appetito

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. utente anonimo
    Giu 07, 2011 @ 21:12:00

    BRAVO !!!!  BEN DETTO !!!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: