Coriandoli a Natale

Il coriandolo è un cugino del prezzemolo e gli somiglia parecchio. Una cosa però lo distingue nettamente: l’inconfondibile   profumo di …coriandolo. Un profumo pungente, penetrante e che resta sospeso nell’aria a lungo. Quando arriva qualche mazzetto di coriandolo nel Bioshop è impossibile non sentirlo. Ma ti resta addosso anche sulle mani e sui vestiti. Stasera la lavanderia profuma di coriandolo pure lei.
Mi cimento da un po’ con la sua coltivazione, ma sempre su piccole superfici, dato che è poco conosciuto da queste parti. I risultati sono quasi sempre stati mediocri. La pianta ha l’attitudine di montare a seme molto velocemente, spesso subito dopo il primo taglio. Questo succede soprattutto con le semine primaverili. Se lo si semina ad inizio agosto, cresce molto più lentamente a causa dei giorni sempre più corti.
E’ quello che ho fatto quest’anno ed è andata bene. E’ anche riuscito a sopportare benissimo freddo e gelo grazie alla copertura con il tessutonontessuto.
Me lo devo segnare questo 19 dicembre. Cento mazzetti di coriandolo raccolti oggi pomeriggio, da consegnare a Conprobio per essere distribuiti ai gruppi d’acquisto nei prossimi due giorni.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: